post

LORENZO MARCUCCI (PILOTI B) E FRANCESCO MALVESTITI (PILOTI A) CONQUISTANO LA POLE NEL ROUND 6 A MONZA

Nelle qualifiche riservate ai Piloti B è Lorenzo Marcucci che conquista la Pole con il crono di 2’11.673. Tra i Piloti A è, invece, Francesco Malvestiti il più veloce con il tempo di 2’12.450.

Con le prove di qualificazione di questo pomeriggio parte ufficialmente l’ultimo Round del Mitjet Italian Series 2017. Le veloci silhouette francesi ritornano nell’autodromo di Monza dopo il Round 3 dello scorso giugno per sfidarsi ancora lungo il velocissimo circuito brianzolo.

Tra i Piloti B svetta Lorenzo Marcucci (2’11.673) ma al suo fianco la sorpresa è Riccardo Romagnoli che si installa al secondo posto con il tempo di 2’12.247. Il contendente al titolo, Davide Di Benedetto, stacca un quarto tempo (2’12.460) dietro a Luca Segù 2’12.417.

Tra i piloti A il più rapido è Francesco Malvestiti (2’12.450) al suo fianco partirà Roberto Benedetti (2’12.590). Il capoclassifica della Serie stacca il terzo assoluto con 2’13.029 mentre sarà De Luca a chiudere la seconda fila con 2’13.210.
Da segnalare, con queste due prime file, il risultato in qualifica del team romano The Club Motorsport che evidentemente è riuscito a concretizzare con questo primato il lavoro di messa a punta per il veloce circuito brianzolo.

Lorenzo Marcucci: “La Mitjet ha funzionato perfettamente così come il gioco di squadra con il mio compagno Romagnoli”

Francesco Malvestiti: “Sono soddisfatto. Ho aperto la stagione con una pole e la chiudo con una pole. Forse poteva andare un pelino meglio nel mezzo. La vettura non ha dato nessun problema”

 

post

Round 4. Nelle qualificazioni su tutti Lorenzo Marcucci tra i piloti B e Roberto Benedetti tra i Piloti A

Il team romano The Club Motorsport svetta nelle qualifiche con i due portacolori che staccano la pole nelle rispettive categorie. Complessivamente più veloci i “meno esperti” Piloti A con il miglior tempo di Benedetti a poco più di un decimo da Marcucci pole tra i Piloti B, ma Claudio Giudice e Luca Segù, secondo e terzo tra i piloti A,  più veloci di Davide Di Benedetto che stacca il secondo crono tra i piloti B.

Sui saliscendi di Scarperia i piloti della Mitjet si ritrovano per correre il quarto Round del Mitjet Italian Series. Dopo le prove libere della mattina, dove nei 55 minuti si sono alternate le tue categorie alla ricerca del miglior bilanciamento per le qualifiche pomeridiane e dove, su tutti, ha svettato Claudio Giudice con un 2’09.277,  i due turni di qualifica determinano le griglie delle gare di domani.

 

Claudio Giudice stacca, nelle prove libere del mattino, un tempo che lo avrebbe qualificato in Pole tra i Piloti B

Tra i Piloti B, protagonisti delle Qualifiche 1, svetta Lorenzo Marcucci con un 2’09.558 regolando ad oltre mezzo secondo di distacco il suo rivale di campionato Davide Di Benedetto che ferma i cronometri sul 2’10.027. Terzo il sempre eccellente Luca Segù che, con il tempo di 2’10.421, ha oramai perso completamente l’aura del pilota debuttante dimostrandosi un protagonista dalla micidiale costanza ed efficacia. Ottimamente supportato dalla Cram Motorsport Luca è oramai una giovanissima promessa del motorsport italiano.

Leonardo Solla dopo il suo brillante rientro monzese, si conferma tra i primissimi anche nelle qualifiche al Mugello

Conferma anche per Leonardo Solla che stacca la quarta piazza con un 2’10.633 anche se, una volta sfilatosi il balaclava, una smorfia di insoddisfazione ha malcelato il giudizio sul setup della sua Mitjet che non lo ha soddisfatto in pieno.

Michele Malucelli con 2’11.303 si installa in terza fila e al suo fianco il sempre consistente Luciano Gioia a poco più di due decimi.

Tra i Piloti A è Roberto Benedetti a staccare la Pole con 2’09.677 e, nella sua scia, a meno di un decimo, Claudio Giudice che, come Segù, non è più da considerare il rookie della Serie, ma un pilota che ha capitalizzato velocemente il suo primo approccio con la categoria. Tuttavia  il suo crono non replica quello della mattina che l’avrebbe incoronato poleman anche tra i piloti B.

Ancora una volta al terzo posto Luca Segù che, a differenza di Giudice che al Mugello si schiera solo tra i Piloti A, continua a correre in entrambe le classi. Con il tempo di 2’09.946 regola a mezzo secondo Leonardo Solla anche lui a replicare la casella in griglia nella sua gara riservata ai Piloti B. Ottimo quinto posto e terza fila per Francesco Malvestiti che ha coperto i 5.245 metri in 2’11.010 affiancato da Luciano Gioia con 2’11.338

Alla Casanova-Savelli Luciano Gioia seguito da Francesco Malvestiti

Domani, sabato, Gara 1 partirà alle 14.20 mentre Gara 2 la sera alle 19.15.

Scarica i crono completi delle prove libere e Q1 e Q2| Download the results free practice, Q1 and Q2

 

post

Prime qualificazioni della stagione per il MIS 2017

L’esperto Di Benedetto (Piloti B) suggella la pole position con 2’03.376 con un Lorenzo Marcucci in scia con 2’03.754. Scarti ridotti anche tra i Piloti A con la pole di Malvestiti a 2’04.333 e il secondo posto di Roberto Benedetti che fissa il cronometro a 2’04.706

Si apre all’insegna della massima competitività ed equilibrio il MIS 2017. La prima qualifica della stagione, infatti, esprime un certo bilanciamento tra le prestazioni dei piloti di vertice. La pole position tra i “Piloti B” è staccata dal veloce ed esperto Davide Di Benedetto, portacolori della Scuderia Costa Ovest. La storia di questo pilota merita brevemente di essere raccontata, ma direttamente dalla sua voce: “nel 2012 ho corso nel Campionato GT con l’Audi Sport Italia. Ho dovuto fermarmi, per problemi di lavoro, per un paio d’anni e quando ho ripreso l’ho fatto proprio con la Mitjet. Il programma era rodarmi di nuovo, ma poi mi sono letteralmente innamorato di quest’auto e ho deciso di continuare anche il secondo anno. La qualifica è andata molto bene anche perché non ho per niente girato nelle libere. Ma Imola è una pista che amo particolarmente e ho trovato subito il giusto ritmo anche grazie ad una vettura molto ben bilanciata.  Domani partirò per vincere, ma il campionato è lungo quindi avrò sempre un occhio per i punteggi”.

Roberto Benedetti/Lorenzo Marcucci portacolori della Scuderia Costa Ovest (Foto: Claudio Signori)i

Secondo tempo per Lorenzo Marcucci che conferma l’ottimo stato delle libere, anche se: “stamattina non ero molto contento del set-up della mia Mitjet, se possibile nelle qualifiche la situazione è un pelino peggiorata. Abbiamo provato a fare delle modifiche che non hanno funzionato, anzi su alcuni aspetti siamo andati un pelino indietro. Domani mattina, prima della gara, cercheremo di replicare le condizioni che abbiamo stabilito durante gli ultimi test”.

Ronnie Marchetti (Numero 11) Foto: Claudio Signori

In terza posizione un Ronnie Marchetti che, con questa gara, inizia la sua terza stagione nella Mitjet Italian Series. Con un tempo di 2’04.105 si dice soddisfatto e pronto per la gara: “erano nove mesi che non salivo in macchina. Oggi spezzo questa lunga pausa con delle libere in cui sinceramente ho faticato un po’ per prendere il giusto ritmo, ma in qualifica ho ritrovato i tempi grazie ad una vettura che sento molto bene. Da domani è mia intenzione spingere da subito”.

Francesco Malvestiti Team Club Motorsport Foto: Claudio Signori

Anche nella categoria “Piloti A” l’equilibrio al vertice è caratteristica della giornata. Al primo posto Francesco Malvestiti con il tempo di 2’04.333. Il portacolori di The Club soddisfatto per aver indovinato il giusto set-up: “Sono contento di aver trovato l’assetto migliore per il mio turno e domani non ho particolari strategie. Vorrei partire primo per arrivare primo”. Al suo fianco partirà Roberto Benedetti: “Spero di arrivare tranquillo alla prima curva e giocarmi la gara fino alla fine, sia per me che per la squadra. Sono soddisfatto della mia auto, anche se il set-up ancora non mi soddisfa in pieno, ma sono contento per come avvio il campionato”.

Claudio Giudice (Scuderia Giudici) Foto: Claudio Signori

Terzo tempo per Claudio Giudice, figlio d’arte e pilota del team di famiglia Scuderia Giudici. Per Giudice, proveniente dalla Nascar, il tempo è di 2’05.378: “è una vettura divertente e immediata anche se non facilissima da guidare. Ma una volta che l’hai capita ti permette di andare a cercare il limite senza nessuna paura di incidenti. Ti trasmette fiducia e sicurezza. La qualifica è andata molto bene, nessun problema, Imola è una pista bellissima e la vettura sto imparando a capirla ogni giro sempre di più”

Domani Gara 1 (Piloti A) alle 15.10 e Gara 2 (Piloti B) alle 19.20. Diretta su AutomotoTV e diretta streaming su Motorsport.com