post

BANDIERA DEL TRAGUARDO SULLA TERZA STAGIONE DELLA MITJET ITALIAN SERIES

Con Il sesto Round monzese si chiude nel migliore dei modi, lotta accesa e competizione sin sotto la bandiera a scacchi, la stagione 2017 del Mitjet Italian Series. Lorenzo Marcucci è il Campione Piloti B, Claudio Giudice il Campione Piloti A, Michele Malucelli Campione Under 20 e Riccardo Romagnoli Campione Over 50.

Ancora una volta le veloci silhouette francesi hanno dimostrato la loro versatilità; piloti alle prime armi, giovani kartisti debuttanti nelle quattro ruote così come i piloti più esperti e con un considerevole passato agonistico, hanno contribuito a creare un campionato ricco di agonismo e spettacolarità. Sei Round in concomitanza, per la prima volta, con il prestigioso Campionato Italiano GT, il Campionato Italiano TCR e con alcune tappe del Campionato Italiano di Formula 4 e con una iniezione importante di visibilità anche grazie alle dirette di tutte le gare e un programma dedicato, INSIDE MITJET, a supporto della stagione, il tutto messo in onda dal canale specializzato AutoMotoTV (canale 148) della piattaforma SKY.

Il Campione Mitjet Italian Series 2017 Piloti B è Lorenzo Marcucci.

Lorenzo Marcucci

Il portacolori del team romano The Club Motorsport ha corso una stagione sempre ai vertici. Con ben 7 vittorie complessive e 309 punti in classifica generale, ha dimostrato di aver capitalizzato nel migliore dei modi la già bella stagione 2016 chiusa al terzo posto assoluto. Proprio il Campione 2016, Davide Di Benedetto (Scuderia Costa Ovest), chiude al secondo posto assoluto con un totale di 3 vittorie, ma una impressionante serie di risultati utili che gli hanno permesso di contendere fino alla fine, a Marcucci, il primato della vittoria.

 E’ stato un anno molto competitivo e difficile. Io e la squadra abbiamo mantenuto costantemente alto il livello di attenzione ed impegno consapevoli di competere con un pilota ed un team (Scuderia Costa Ovest) fortissimi. A metà stagione abbiamo avuto diversi problemi sulle vetture legati alla messa a punto generale, ma siamo riusciti a superarli di slancio. Nelle ultime due gare la mia Mitjet è stata assolutamente perfetta. (Lorenzo Marcucci)” 

 

Il Campione Mitjet Italian Series 2017 Piloti A è Claudio Giudice

 

Figlio d’arte (il padre Gianni Giudici ha animato la scena del motorsport italiano ed internazionale fino alla prima decade degli anni ‘2000), con 246 punti Giudice (Scuderia Giudici) si porta a casa il titolo di Campione Piloti A proprio nell’anno del suo debutto. Un inizio di campionato intenso con la partecipazione a tutte e due le categorie, per poi, a partire dal terzo Round di Monza, concentrarsi solo sulle gare Piloti A. Claudio ha corso con intelligenza tattica alternando gare d’attacco ad altre più prudenti ed attendiste dimostrando di non perdere mai l’obiettivo finale: la conquista del titolo di Campione.

Questo titolo è il risultato di un lavoro di squadra. Abbiamo avuto momenti di difficoltà che abbiamo affrontato insieme e insieme siamo cresciuti nel corso delle gare. Io ho sempre sentito la fiducia del mio team e ho concretizzato in pista il loro lavoro. Il mio affiatamento con la Mitjet è cresciuto con il passare delle gare e sono sempre più convinto che rappresenta una vera e propria palestra di guida. Mi ha insegnato tanto, dalla messa a punto allo stare in bagarre. (Claudio Giudice)” 

Il Campione Mitjet Italian Series 2017 Under 20 è Michele Malucelli

Michele Malucelli (Team Malucelli) si porta a casa il titolo di Campione Under 20 con 345 punti complessivi e un quarto posto assoluto nella categoria Piloti B con 169 punti. Eccellenti le sue prestazione complessive con una grande costanza di rendimento che si è tradotta in una vittoria assoluta, un secondo posto, due terzi posti ed altri piazzamenti utili che gli hanno consentito di vincere la classifica Under 20 su Gabriele Gonzales

Vincere il campionato mi ha riempito di soddisfazione perché abbiamo lavorato duramente per tutta la stagione per cercare la migliore messa a punto della Mitjet con la quale ho raggiunto un livello di feeling molto intenso (Michele Malucelli)

Il Campione Mitjet Italian Series 2017 Over 50 è Riccardo Romagnoli

Riccardo Romagnoli (The Club Motorsport) si conferma Campione della Serie anche nell’annata 2017 bissando, quindi, il titolo già conquistato nel 2016. Un successo tutt’altro che facile vista la lotta serratissima con Luciano Gioia fino all’ultima gara monzese vinta solo grazie al giro più veloce della Gara 1 che gli è valso ben 6 punti, preziosi per garantirgli lo spunto finale. Romagnoli vince con 331 punti contro i 325 di Gioia.

Una stagione di alti e bassi, ma alla fine siamo riusciti a concretizzare al meglio il lavoro di squadra. Sono felice di aver vinto per la seconda volta il titolo Over 50 (Riccardo Romagnoli)

I protagonisti complessivi, però, non sono solo i vincitori, tutti i piloti hanno espresso grande velocità e affiatamento con la vettura, tanto da meritarsi anche i complimenti della wild card Luca Valsecchi che ha corso nel Round 5 di Vallelunga e che ha espresso grande ammirazione per l’alto livello competitivo di tutti i partecipanti che hanno sempre reso ricco e imprevedibile ogni Round della Mitjet Italian Series.

Davide Valsecchi a Vallelunga insieme a Lorenzo Marcucci

Una menzione speciale al giovanissimo (non ancora maggiorenne) Luca Segù (CRAM Motorsport). Debuttante assoluto e proveniente dal kart, Luca ha corso tutte e due le categorie (Piloti a e B) competendo, quindi, in ben 4 gare in ogni week end. Un programma che gli ha consentito di evidenziare da subito le sue grandi qualità installandosi immediatamente ai vertici di ambedue le classi e raccogliendo, con complessive 2 vittorie, 4 secondi posti, tre terzi posti ed altri piazzamenti e giri veloci, il secondo posto nella classifica finale tra i Piloti A con 171 punti ed il terzo posto in quella riservata ai Piloti B con 192 punti

Il debuttante Luca Segù in questa stagione ha espresso tutto il suo talento

Rimanendo tra i giovani provenienti dal kart anche Giacomo Riva (CRAM Motorsport) ha costruito un campionato in crescendo concretizzando il suo percorso agonistico con una vittoria a Misano e dimostrando di possedere tutte le qualità necessarie per primeggiare. Quinto posto in classifica Piloti A con 137 punti frutto, oltre alla vittoria, di una importante serie di piazzamenti utili.

Merita una menzione l’ottima crescita di Francesco Massimo De Luca (Team Malucelli), compagno di auto di Michele Malucelli, che chiude la classifica Under 20 al terzo posto con 230 punti frutto di una lunga serie di piazzamenti utili andati crescendo a Vallelunga e Monza. De Luca chiude in ottava posizione nella classifica Piloti A con 98 punti.

Con un solo punto di distacco (231 contro 230) è Gabriele Gonzales (Scuderia Costa Ovest) a chiudere al secondo posto nella Classifica Under 20. Anche per lui una crescita costante che, nella fase finale della stagione, l’ha reso un pilota più sicuro di sé e battagliero.

Tra i piloti più esperti Leonardo Solla debutta e vince a Monza correndo, anche lui, tutte e due le categorie nel proseguo della stagione. Un pilota subito veloce e battagliero, scevro da errori e piuttosto incisivo nella sua guida. Il “veterano” della Mitjet Roberto Benedetti molto costante, ma anche sfortunato al Mugello quando si è ritirato in testa a pochi metri dal traguardo. Francesco Malvestiti, compagno di squadra di Benedetti e Marcucci, terzo nella Classifica Piloti A ed anche lui piuttosto costante nelle zone alte della classifica fermato solo da problemi meccanici e da contatti di gara.

La Mitjet si conferma la grande palestra di guida per tutti i piloti, veloce, sincera, facile da comprendere, ma impegnativa da portare al limite, una delle vetture da corsa preferite per debuttare e per passare dal kart alle quattro ruote.

post

LA PRIMA GARA DEL WEEK END NEL SEGNO DI LORENZO MARCUCCI

Gara bellissima e molto tirata dal primo all’ultimo giro. Le prime posizioni di testa occupate dal trio Marcucci, Di Benedetto e Segù quasi fino alla fine. Di Benedetto perde il suo terzo posto per una penalty di 5 secondi. Segù costretto al ritiro a pochi minuti dalla bandiera a scacchi per un contatto in frenata. Ottimo secondo Romagnoli che assicura la doppietta al team The Club Motorsport  Con il terzo posto, Michele Malucelli conquista matematicamente il primo titolo della stagione: Campione Under 20

5 secondi di penalità per Di Benedetto, lo hanno retrocesso, a tavolino, al quarto posto

E’ stata una gara molto combattuta ed avvincente in cui, per grande parte del tempo, è stato il trio composto da Marcucci, Di Benedetto e Segù, a primeggiare sul resto del gruppo.

Al pronti via è Di Benedetto che parte benissimo presentandosi alla staccata della prima variante in testa seguito da Marcucci e Segù. Ottimo anche Romagnoli che non perde il contatto con i primi istallandosi al quarto posto davanti a Solla, Malucelli e Gioia che perderà il controllo della sua Mitjet alla seconda di Lesmo andando ad impattare all’interno della curva. Un urto però che non gli impedirà di chiudere la gara al decimo posto assoluto.

Veloce come sempre, ma sfortunato. In bagarre con Marcucci e Di Benedetto si è dovuto ritirare.

La battaglia dei primi tre si fa subito accesa, Marcucci insidia con insistenza Di Benedetto che chiude e si difende con efficacia. Romagnoli invece salta la prima variante lasciando la sua posizione a Solla che lo pressava da vicino ed iniziando anche a difendersi da Malucelli che segue come un ombra, ma che sembra aver affidato la sua gara ad una strategia ben precisa: quella di non farsi coinvolgere in contrasti gara assolutamente negativi per la sua posizione in classifica.

Nel frattempo Marcucci riesce a concretizzare un bel sorpasso alla Variante Ascari su Di Benedetto. La gara procede con Marcucci, Di Benedetto e Segù che si marcano a vicenda. Nelle immediate retrovie è il turno di Solla che arriva lungo alla Prima Variante consentendo a Romagnoli di riconquistarsi la quarta posizione.

Il primo colpo di scena arriva dalla Direzione Gara che affibbia a Di Benedetto 5 secondi di penalty per aver superato senza rispettare i limiti della pista. Un gap che lo proietterà immediatamente nelle posizioni retrostanti. La sanzione però non fa perdere vigore alla lotta che continua serrata tra i tre piloti.

Il colpo di scena arriva verso sei minuti dalla fine del tempo regolamentare: alla staccata della Prima Variante Segù viene preso in mezzo tra Di Benedetto e Marcucci, il contatto è inevitabile, sia di Benedetto che Marcucci vanno lungo mentre è proprio Segù che riesce a percorrere correttamente la traiettoria prevista, ma sarà una leadership che durerà poco perché il cofano della sua Mitjet si strapperà definitivamente dopo un giro costringendolo alla resa.

Marcucci si riprende la prima posizione seguito da un Romagnoli veramente in palla che riesce a sopravanzare Di Benedetto costretto anche a controllare un Malucelli regolare ed efficace.

Ottima doppietta del Team The Club Motorsport con Marcucci e Romagnoli

SI passa sotto la bandiera a scacchi con l’uno due del Team The Club Motorsport con Marcucci e Romagnoli che precedono un Di Benedetto che si vedrà retrocedere d’ufficio alla quarta piazza. Ottimo terzo Michele Malucelli, primo Campione della Serie nella Classifica Under20

post

LORENZO MARCUCCI (PILOTI B) E FRANCESCO MALVESTITI (PILOTI A) CONQUISTANO LA POLE NEL ROUND 6 A MONZA

Nelle qualifiche riservate ai Piloti B è Lorenzo Marcucci che conquista la Pole con il crono di 2’11.673. Tra i Piloti A è, invece, Francesco Malvestiti il più veloce con il tempo di 2’12.450.

Con le prove di qualificazione di questo pomeriggio parte ufficialmente l’ultimo Round del Mitjet Italian Series 2017. Le veloci silhouette francesi ritornano nell’autodromo di Monza dopo il Round 3 dello scorso giugno per sfidarsi ancora lungo il velocissimo circuito brianzolo.

Tra i Piloti B svetta Lorenzo Marcucci (2’11.673) ma al suo fianco la sorpresa è Riccardo Romagnoli che si installa al secondo posto con il tempo di 2’12.247. Il contendente al titolo, Davide Di Benedetto, stacca un quarto tempo (2’12.460) dietro a Luca Segù 2’12.417.

Tra i piloti A il più rapido è Francesco Malvestiti (2’12.450) al suo fianco partirà Roberto Benedetti (2’12.590). Il capoclassifica della Serie stacca il terzo assoluto con 2’13.029 mentre sarà De Luca a chiudere la seconda fila con 2’13.210.
Da segnalare, con queste due prime file, il risultato in qualifica del team romano The Club Motorsport che evidentemente è riuscito a concretizzare con questo primato il lavoro di messa a punta per il veloce circuito brianzolo.

Lorenzo Marcucci: “La Mitjet ha funzionato perfettamente così come il gioco di squadra con il mio compagno Romagnoli”

Francesco Malvestiti: “Sono soddisfatto. Ho aperto la stagione con una pole e la chiudo con una pole. Forse poteva andare un pelino meglio nel mezzo. La vettura non ha dato nessun problema”