post

Classifiche Generali | Round 5

Ecco le classifiche aggiornate al Round 5 (Vallelunga)

PILOTI A

PILOTI B

CLASSIFICA UNDER 20

 

ROUND 5 Classifiche Under20

CLASSIFICA OVER 50

ROUND 5 Classifiche Over50

CLASSIFICA EQUIPAGGIO

 

CLASSIFICA TEAM

ROUND 5 Classifiche Team

 

 

 

post

A Vallelunga Gara 2 Michele Malucelli su tutti, mentre in Gara 3 è Giudici a vincere.

Michele Malucelli vince grazie ad un ritmo elevato che gli ha consentito di conquistare la leadership in gara con sorpassi convincenti. Bella gara tra Valsecchi, Marcucci e Di Benedetto con Segù che emerge dalle retrovie fino al quarto posto (terzo considerando la wild card Valsecchi). Romagnoli settimo e primo tra gli Over50 dopo una bella lotta lungo tutta la gara con Bensi (quinto) e Scionti (sesto). Claudio Giudice vince Gara 3 con una gara intelligente mettendo al sicuro la sua leadership

La presenza di Davide Valsecchi è stato un ulteriore sprono per i piloti del Mitjet Italian Series. Lo stesso pilota Campione GP2 e attuale commentatore di SKY per la F1 non ha lesinato complimenti all’ambiente e alla stessa Mitjet

Ancora una volta una bellissima gara piena zeppa di contenuti agonistici di alto livello. La presenza della wild card Davide Valsecchi ha stimolato ancora di più i Piloti B in una competizione che è stata un crescendo lungo tutti 20’+1 giro di gara. Da segnalare l’eccellente integrazione di Valsecchi con tutto il gruppo di piloti non solo agonistica, ma anche sportiva ed umana, ulteriore elemento che qualifica questo Round 5 a Vallelunga.

Al pronti via scatta bene Marcucci che non si fa sorprendere presentandosi alla prima impegnativa staccata della Cimini in prima posizione. È Valsecchi che si mette in evidenza allo spegnersi del semaforo verde superando prima al curvone (all’esterno) Malucelli e istallandosi subito in scia ai primissimi con Di Benedetto dietro a Marcucci, poi Solla, Valsecchi e Malucelli.
Nel corso del primo giro continua il pressing della wild card Valsecchi che mette nel mirino Solla passandolo prima della Campagnano. Al primo giro sfila secondo dietro a Marcucci, al terzo posto DI Benedetto poi Malucelli e Solla.

Marcucci e Di Benedetto, i due forti piloti portacolori dei team The Club Motorsport e Costa Ovest si sono confrontati ad ogni gara alternandosi tra vittorie e giri veloci.

Davide Valsecchi dimostra di essersi definitivamente sintonizzato con la Mitjet al secondo giro quando concretizza il suo sorpasso anche su Marcucci portandosi in testa alla gara. Alle sue spalle, dopo Marcucci, si evidenzia anche la lotta tra Di Benedetto e Malucelli che dimostra, al pari del suo team mate di equipaggio Francesco De Luca, di essere veramente in palla in questo Round. Forte di un eccellente setup della sua Mitjet e di una guida pulita ed efficace supera Di Benedetto portandosi in terza posizione.
Nelle retrovie molto bella la lotta Segù che, partito dall’ultima casella in griglia, lotta per la quinta posizione con Bensi e Romagnoli.

Di Benedetto, Malucelli, Scionti e Valsecchi. Tra i protagonisti di Gara 2 anche chi, come Scionti, pur non arrivando a podio, ha contribuito a rendere la gara combattuta e tirata.

Il centro gara vive delle brevissime finestre di pausa dove tutti i concorrenti si inseguono a breve distanza, ma senza entrare in bagarre diretta. Una situazione che non riesce a cristallizzare le posizioni perché è Malucelli che sembra rompere gli indugi alzando ancora di più il suo ritmo e puntando Marcucci e Valsecchi che si trovano a pochi metri dal cofano della sua Mitjet.

Nelle immediate retrovie continua la rimonta di Luca Segù che consolida il suo vantaggio su Bensi e Romagnoli che, nel frattempo ingaggia battaglia con Scionti. Adesso il forte portacolori della Cram Motorsport si porta alle spalle di Di Benedetto che, a sua volta, non perde il contatto con i primi tre. Passano sotto il traguardo a pochi minuti dallo scadere del tempo regolamentare Valsecchi, Marcucci e Malucelli, alle loro spalle Di Benedetto e Segù. Pochi minuti, ma ancora una gara che esprimerà i suoi colpi di scena. Alla Campagnano è Marcucci che forza su Valsecchi, ma complice un setup non ideale che rende estremamente scivolosa la sua Mitjet, arriva lungo costringendo Valsecchi ad allargare per non provocare un contatto. Si apre una porta per Malucelli che ne approfitta concretizzando un sorpasso sui due piloti che significa un primo posto. Nel frattempo anche Di Benedetto deve controllare il pressing sempre più insistente di Segù. Allo scadere del tempo regolamentare la classifica dei primi vede Malucelli, Marcucci, Valsecchi, Di Benedetto e Segù, ma il colpo di scena ce lo consegnerà quest’ultimo che proprio all’ingresso della Curva Roma, a pochi metri dalla bandiera a scacchi, riuscirà a superare Di Benedetto conquistando un meritato quarto posto che, in classifica generale, varrà come terzo vista la presenza della wild card che, per regolamento, è trasparente ai fini del punteggio.

Segù sempre tra i migliori, ma per lui un week end, per adesso, in chiaro scuro con due ritiri ed un quarto posto

GARA 3 PILOTI A

Nelle prime fasi di Gara 3 Giudice e Riva partono affiancati, ma saranno Leonardo Solla e Davide Valsecchi a prendere il comando delle operazioni nella prima fase di gara

Nella GARA 3 riservata ai Piloti A al palo scatta Giacomo Riva e al suo fianco Claudio Giudice, ma allo spegnimento del semaforo rosso Riva che riesce a non perdere il vantaggio, si trova subito in scia Solla, partito dalla seconda fila. Proprio Leonardo Solla forza un sorpasso alla Campagnano trascinando  anche Davide Valsecchi scattato benissimo dalla quarta fila. Proprio Valsecchi sorpasserà Solla conquistando la prima posizione provvisoria della gara. Nel frattempo si ferma Segù mentre Riva, nella bagarre delle prime posizioni, arriva lungo al curvone perdendo posizioni importanti.

Nelle primissime posizioni Davide Di Benedetto, wild card in questa gara al pari di Valsecchi, scattato altrettanto bene dalla ottava casella in griglia, supera Giudice conquistando la terza posizione. Bagarre non solo per le posizioni da podio, ma anche De Luca, Malvestiti e Gonzales che duellano per la quinta posizione. Sarà proprio De Luca a regolare la questione trascinando con se anche Malvestiti. Nel frattempo Giudice in quarta posizione controlla da distanza di sicurezza la bagarre nelle prime tre posizioni che si sta facendo sempre più accesa.
Nella finestra centrale di gara sono proprio queste posizioni di testa a monopolizzare l’attenzione. Valsecchi in testa è sempre pressato da vicino da Di Benedetto e  Solla che rompe gli indugi e si attacca quasi letteralmente alla coda della Mitjet del compagno di squadra. Stessa cosa per Valsecchi pressato con sempre più insistenza dal siciliano iniziando, così, ad adottare traiettorie difensive. Proprio la bagarre tra i due avvantaggia Solla che si avvicina al duo mentre Giudice controlla da lontano guardandosi, a sua volta, dal ritorno di De Luca.

Solla e Valsecchi impegnati in una stretta bagarre guardati a vista da un Giudice che ha adottato una saggia tattica attendista

Il ritmo di gara dei primi due è serrato così come le distanze, Valsecchi all’ingresso della Campagnano gira lungo perdendo la linea ottimale, De Benedetto è lesto ad approfittare sfilando la wild card che, però ci riprova. Un contatto provoca un 360° per ambedue i piloti, Solla colpisce Valsecchi, passando in testa. Durerà poco perché Valsecchi si ferma al Semaforo, si ferma Solla, mentre Di Benedetto viene superato da Giudice e De Luca.

Improvvisamente il Direttore di Gara da luce verde alla Safety perché un oggetto in pista, in pieno curvone, deve essere rimosso. La Safety Car congela le posizioni con Giudice in testa seguito da De Luca poi Di Benedetto e Malvestiti. Alla ripartenza è Gonzales che deve fermarsi con bandiera nera e arancio per il suo paraurti posteriore non fissato e, quindi, in posizione pericolosa. Di Benedetto riparte bene supera De Luca avvicinandosi a Giudice. Proprio nel provare il sorpasso alla Campagnano, però,  Di Benedetto arriva lungo permettendo non solo a Giudice, ma anche a Malvestiti di conquistare la posizione.
Sotto la bandiera a scacchi sfilano nell’ordine Claudio Giudice, Francesco De Luca e Francesco Malvestiti.

Claudio Giudice taglia il traguardo di Gara 3 per primo. Alle sue spalle De Luca e Malvestiti che si è ben difeso dal ritorno di Di Benedetto che chiude in scia al pilota del team The Club Motorsport

Scarica i crono completi di Gara 2 e Gara 3

 

post

Davide Di Benedetto su tutti, Valsecchi secondo

Gara imperiosa di Di Benedetto, parte in testa e si invola fin sotto la bandiera a scacchi gestendo un vantaggio sensibile per tutta la gara. Ottimo “debutto”della Wild Card Valsecchi secondo alla fine, ma per lunga porzione di gara tallonato e poi superato da un micidiale Segù costretto, poi, al ritiro.

 Di benedetto seguito da valsecchi e segù

Di Benedetto seguito da Valsecchi e Segù. Il terzetto che ha caratterizzato gran parte della gara.

E’ stata una gara appassionante per tutti i 20 minuti + 1 giro previsti. Al pronti via scatta bene dalla pole Di Benedetto che si installa subito al primo posto. Alla staccata della Cimini si presenta al secondo posto Valsecchi che sopravanza De Luca, Bensi e Segù che, partito dalla quarta fila, realizza una partenza validissima transitando terzo al primo giro. I primi minuti si caratterizzano da queste tre posizioni piuttosto cristallizzate, mentre nelle posizioni di rincalzo Gioia rientra dopo un fuori pista dovuto alla bagarre mentre Roberto Benedetti e Francesco Massimo De Luca evidenziano una lotta serrata per la quarta posizione, difesa da Benedetti. Giudice, leader provvisorio della classifica generale, inizia a uscire dalle retrovie non senza fatica. Per quasi tutta la gara ha ingaggiato battaglia con Giacomo Riva per poi riuscire a superarlo proprio negli ultimissimi minuti, conquistando un ottavo posto.

Round 5 benedetti de luca in stretta bagarre

Roberto Benedetti (31) e Francesco De Luca (27) in stretta bagarre. Anche questo è stato un duello che ha caratterizzato l’intera Gara1. La spunterà Benedetti che conquisterà il terzo posto.

Nel frattempo nelle primissime posizioni Davide Di Benedetto controlla la sua leadership agevolato anche dalla battaglia per la seconda posizione dove Segù, oramai in scia a Valsecchi, riesce a superarlo alla Cimini. Manterrà solo per un giro la posizione, costretto al ritiro per guasto meccanico. A pochi minuti dal termine Valsecchi tenta di forzare su Di Benedetto, ma il pilota siciliano risponde aumentando ritmo e vantaggio. Alla fine della gara Davide Valsecchi avrà parole di grande stima per il collega.

Davide Valsecchi con la Mitjet nel Round 5 a Vallelunga

Davide Valsecchi al suo debutto come wild card nel Mitjet Italian Series va subito a podio conquistando un secondo posto nella Gara 1 riservata ai Piloti A.

La lotta per il gradino più basso del podio vede ancora una bagarre strettissima tra Benedetti e De Luca con quest’ultimo che riesce a superare il pilota romano con un bellissimo sorpasso a Cimini 1. sotto la bandiera a scacchi.

La gara termina con la vittoria convincente di Di Benedetto, Davide Valsecchi al secondo posto e, terzo, Roberto Benedetti.

Davide Valsecchi: “Mi sono divertito tantissimo, una gara tirata e corretta dal primo all’ultimo giro. Devo veramente complimentarmi con tutti i piloti, ma soprattutto con Davide Di Benedetto che ha dimostrato di avere un passo imbattibile in questa prima gara”

Davide Di Benedetto: “Sono soddisfatto di come sia andata la gara. Ho controllato abbastanza agevolmente il vantaggio fin sotto la bandiera a scacchi”

Roberto Benedetti: “Sono soddisfatto della gara soprattutto dopo l’ultima gara dove mi sono fermato all’ultimo giro proprio quando ero in testa. La macchina è andata molto bene e spero che sia un buon inizio di week end”

Scarica tutti la classifica e i crono di Gara 1